immagini.acena.it

Erbe

In senso generico, le erbe sono delle piante utilizzate per i prodotti alimentari,
gli aromi, la medicina e i profumi. L'uso culinario del termine considera generalmente
come erbe le parti della foglia verde (secca o fresca) rispetto alle spezie, che invece
sono prodotte da altre parti della pianta, come semi, bacche, radici, frutti o cortecce,
di solito essiccate. In botanica si usa il termine erbe come plurale di erba, ossia per
indicare le piante erbacee. Le erbe hanno una varietà di usi oltre a quello culinario:
sono impiegati per la medicina e in alcuni casi anche per l'uso spirituale.
L'utilizzo generale del termine "erbe" differisce infatti tra erbe aromatiche e le erbe
medicinali. In uso medicinale o spirituale qualsiasi delle parti della pianta potrebbero
essere considerate "erbe"; tra le quali foglie, radici, fiori, semi, resine, cortecce,
frutti e talvolta, il pericarpo o altre parti della pianta.
Erbe culinarie o aromatiche Le erbe aromatiche si distinguono dalle verdure e,
come le spezie, sono utilizzate in piccole quantità e forniscono aroma agli alimenti.
Le erbe aromatiche possono essere piante perenni come timo e lavanda, piante biennali
come il prezzemolo e annuali come il basilico. Piante perenni possono essere anche
arbusti come il rosmarino o alberi come l'alloro. Alcune piante sono utilizzate sia come
erbe che come spezie, come l'aneto e il coriandolo. Inoltre, ci sono alcune erbe, come quelle della famiglia
della menta, che vengono utilizzati sia per scopi culinari che medicinali. (fonte Wikipedia)

(selezione 2019)


I prodotti selezionati da noi | I Ristoranti



facebook twitter pinterest instagram linkedin youtube