immagini.acena.it

Dolci

Storia Le prime notizie dell'utilizzo di prodotti dolciari risalgono ai tempi degli
antichi Greci, che cucinavano tra gli altri il πλακοῦς plakous (focaccia),
un tipo di dolce preparato con farina d'avena mescolata a miele e formaggio.
Anche nell'antica Roma esisteva un discreto consumo di dolci, alcuni dei quali
rivestivano un significato augurale, come nella confarreatio ,
cerimonia che prendeva il nome dalla focaccia di farro (panis farreus)
che gli sposi dividevano come simbolo della futura vita comune e offrivano a Giove.

L'utilizzo dei dolci nella cucina ha visto una notevole espansione negli ultimi
quattro secoli, in concomitanza con una maggiore reperibilità di alcuni ingredienti
sul mercato, primo fra tutti lo zucchero. L'elemento dolce, infatti, rimase per secoli
derivato dalla frutta, dal mosto e soprattutto dal miele, che veniva aggiunto come
ingrediente di complemento a molti altri. Il miele viene affiancato intorno all'anno 900 d.C.
dallo zucchero di canna, importato come spezia dai territori arabi. Solo a partire dal 1500
lo zucchero viene importato dalle Americhe divenendo un ingrediente più comune, al pari
del cacao. Lo zucchero di barbabietola renderà l'Europa autonoma nella preparazione di
dolci rispetto alle importazioni, tagliando nettamente i costi e dando un impulso
considerevole alla produzione dolciaria.

(fonte Wikipedia)

(selezione 2019)


I prodotti selezionati da noi | I Ristoranti



facebook twitter pinterest instagram linkedin youtube